Di cosa parliamo quando parliamo di “Vatican Meeting for Bloggers”?

Ieri è stato comunicato il programma ufficiale del Vatican Meeting for Bloggers. Io avrò il compito di moderare il secondo “panel”.

Come già ho scritto assisteremo ad un evento che che è tanto fruttuoso perché potenzialmente “rischioso”.

Cerco di chiarire cosa intendo dire.

Si tratta di un evento a cui 750 bloggers hanno chiesto di partecipare. Ciò significa che si tratta di un evento che ha già raggiunto uno dei suoi principali obiettivi: aggregare e creare attenzione in vista di un futuro.

Ma questo significa anche che le aspettative sono alte. Forse troppo alte. Sarà certamente un incontro importante, infatti, unico nel suo genere. Bisogna sempre ricordare comunque che si tratta di un evento che durerà 3 ore e che intende promuovere in Vaticano un primo dialogo tra bloggers e persone impegnate nelle strategie comunicative della Chiesa. Occorre dunque, a mio avviso, calibrare bene le aspettative ed essere entusiasti ma anche realisti.

Certo l’evento ha già creato un brulicare di iniziative su ogni piattaforma: Facebook, Twitter, Wiki Delicious,… e ovviamente blogs. Non sto qui a contarle. Ma questo è fantastico. E’ questa fibrillazione che ha attivato qualcosa che a mio avviso resterà.

Occorre anche ricordare con chiarezza che la selezione non è affatto la top ten dei siti cattolici perché 1) alcuni non sono blog cattolici 2) c’è di mezzo un sorteggio arbitrario 3) i posti sono molto limitati. La frustrazione di chi non ha visto il proprio nome apparire è da considerare e smorzare. Non essere stati scelti non significa essere stati respinti. Confidiamo in altre occasioni: questa è solo la prima. Del resto, come dicevo, virtuosamente sia chi è stato scelto sia chi non lo è stato si sta già aggregando in Rete in gruppi Facebook o sta seguendo il twitter feed #vbm11 già molto attivo.

Chi vuol dunque seguire l’evento può farlo grazie a iniziative spontanee e non ufficiali quali:

1) iscriversi a un gruppo Facebook dedicato
2) seguire la lista con i tweet di tutti i bloggers che partecipano
3) seguire l’hashtag ufficiale dell’incontro #vbm11
4) seguire il wiki creato apposta
5) consultare la lista dei bloggers su Delicious

… e così via…